Eco-Vending

Za.Va. dedica da sempre una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, adottando una politica fortemente improntata al riciclo, all’economia circolare, alla riduzione dell’utilizzo della plastica e al risparmio energetico, a partire dai distributori a basso consumo e dalla proposta di contenitori 100% riciclabili.

Scopri di più

Il forte desiderio di trovare alternative sostenibili ha portato Za.Va. ad utilizzare bicchieri monouso certificati PEFC, ovvero accompagnati dalla garanzia che la materia prima deriva da foreste gestite in maniera sostenibile e controllate da ispettori indipendenti.

Za.Va. dispone anche della nuova linea di prodotti HYBRID della FLO (Hybrid 40), i quali, grazie ad una nuova formulazione, hanno un minore impatto ambientale, in termini di emissioni di C02 (-40%), rispetto al tradizionale bicchiere vending di pari peso (3,8 g).

Materiali innovativi per una pausa caffè green.

Hybrid, materiale innovativo creato sostituendo parte del polistirolo di cui sono composti i tradizionali bicchieri vending con una miscela di sali minerali di origine naturale, rappresenta dunque una soluzione reale per l’abbattimento delle emissioni di CO2 nell’ambiente, pur conservando tutti i plus del bicchiere automatico in plastica prodotto da FLO: affidabile, igienico e riciclabile al 100%.

Hybrid è certificato dall’ente DNV Business Assurance, società indipendente del gruppo DNV (Det Norske Veritas), leader nel settore delle certificazioni e nella verifica delle emissioni di gas serra.

In accordo agli standard internazionali ISO 14064, norma di riferimento per il monitoraggio e la misurazione di gas serra e PAS 2050, che definisce i criteri per la misurazione del ciclo di vita (LCA) di un prodotto determinandone il suo impatto ambientale, DNV Business Assurance ha condotto uno studio per la quantificazione delle emissioni di C02 generate dal nuovo prodotto, cioè la sua “carbon footprint”, confrontandola con quella associata al prodotto tradizionale.

Grazie alla collaborazione dei nostri clienti siamo in grado di risparmiare

Kg di C02

Continua

Za.Va. ha aderito al progetto RiVending e RiVending PET per il recupero e il riciclo di bicchieri, palette in plastica e bottiglie in PET per distributori automatici, creando così nel settore del vending un’efficiente economia circolare.

Sostenuti da CONFIDA (Associazione Italiana Distribuzione Automatica), COREPLA (Consorzio Nazionale per la Raccolta e il Recupero degli Imballaggi in Plastica) e UNIONPLAST (Unione Nazionale Industrie Trasformatrici Materie Plastiche – Federazione Gomma Plastica), RiVending ha l’obiettivo finale di trasformare il bicchiere usato in un nuovo bicchiere.

A fianco al distributore automatico di bevande calde viene posizionato uno speciale contenitore dove gettare bicchieri e palette in plastica dopo l’uso. Il coperchio del contenitore presenta fori grandi quanto il diametro dei bicchieri, oltre a un foro per le palette. Il contenitore RiVending ha al suo interno un sacchetto di colore diverso da quelli del resto della raccolta differenziata e viene ritirato dalla municipalizzata che gestisce i rifiuti insieme al resto della raccolta differenziata che, dopo una semplice selezione dei sacchi, è in grado di conferirli direttamente a COREPLA che li avvia al riciclo.
L’obiettivo di RiVending PET invece è quello di contribuire alla raccolta delle bottiglie in PET dopo il loro utilizzo e di reinserirle nel processo di produzione, dando vita a nuove bottiglie in plastica rPET (PET riciclato).

A fianco del distributore automatico di bevande fredde e snack viene posizionato uno speciale contenitore nel quale inserire le bottiglie in plastica dopo l’uso. Il coperchio del contenitore presenta un foro ellittico espressamente progettato per l’introduzione di una bottiglia correttamente schiacciata. Il progetto Rivending dedicato al PET ha come obiettivo finale il bottle2bottle.

Oltre ai raccoglitori di rifiuti, Za.Va. può fornire infatti trituratori di bicchieri in plastica/carta e compattatori di bottiglie PET e lattine dal design moderno da abbinare ai distributori automatici.
RiVending è un progetto “zerorifiuti” perché i prodotti utilizzati vengono interamente riciclati e reintrodotti nel ciclo produttivo di nuovi articoli.

Scopri il progetto

Za.Va. sta implementando un sistema di gestione per la raccolta, lo stoccaggio e la valorizzazione come sottoprodotto del residuo “fondi di caffè” presso le aziende clienti.

Il chicco di caffè, dopo le varie operazioni di tostatura e macinatura volte al consumo della classica bevanda, sottoforma di fondo, può continuare ad essere utile.
Come matrice bioenergetica sarà utile a produrre energia “pulita” mentre potrà essere anche utilizzato come ammendante per favorire valore nei terreni agricoli sottoforma di digestato.

Contattaci

Za.Va. adotta una politica che prevede automobili 100% elettriche all’interno del proprio parco mezzi. Inoltre, tutti i distributori automatici Za.Va. sono geolocalizzati in modo che il personale in sede possa contattare l’operatore addetto all’assistenza tecnica che si trova più vicino al cliente, riducendo il più possibile la distanza da percorrere ed evitando inutili sprechi.